Caso Ruby, Silvio Berlusconi assolto perchè poteva non sapere che la ragazza fosse minorenne

0

Silvio Berlusconi è stato assolto dall’accusa di prostituzione minorile da parte della Cassazione, in riferimento al caso Ruby. A distanza di tanto tempo nella giornata di ieri sono arrivate le motivazioni dell’assoluzione dell’ex premier.

La Cassazione nello specifico ha riconosciuto che le serate ad Arcore erano disinvolte e spregiudicate, ma stando a quanto dichiarato dalla Cassazione, i rapporti prostitutivi tra persone maggiorenni sono consentiti dalla legge italiana mentre non è così’ se a vendersi è un minore. Nella sentenza,dunque, si legge quanto segue:”Rimane tutto da provare se, come e quando il dato della minore età di Karima El Mahroug venne portato a conoscenza di Silvio Berlusconi prima della sera del 27 maggio 2010″.

Dunque, secondo la Cassazione Silvio Berlusconi avrebbe potuto anche non conoscere l’effettiva età di Ruby prima di quella famosa notte del 27 maggio quando poi venne accompagnata in commissariato in seguitcaso ruby,o alla denuncia per un furto, denuncia avanzata da una’amica. Finito sotto accusa anche il comportamento di Piero Ostuni, ovvero il capo di gabinetto della questura milanese; il suo atteggiamento è stato considerato non consono ad un dirigente di polizia perchè nell’agire si fece condizionare dal “timore riverenziale o autoindotto, timore di non sfigurare, mera compiacenza“.Intanto il leader di Forza Italia su questa storia si è sempre difeso sostenendo che gli eventi che avvenivano nella sua villa ad Arcore altro non erano che cene eleganti, mentre per i giudici ad Arcore andavano in scena “serate disinvolte e spregiudicate”. 

Rispondi o Commenta