Cerere come una cometa, meraviglioso fossile cosmico con macchie brillanti ed oceano ghiacciato

Tra Marte e Giove, nella fascia di asteroidi, c’è un meraviglioso fossile cosmico con macchie brillanti ed oceano ghiacciato che è ancora tutto da scoprire, e che potrebbe contribuire a stravolgere tutte le teorie sinora formulate sulla formazione del nostro Sistema Solare.

Ci riferiamo al pianeta nano Cerere che, quando viene colpito dai raggi solari, si comporta in tutto e per tutto come una cometa generando una foschia di polveri e di vapore per effetto dello scioglimento dei ghiacci d’acqua. Le macchie che si vedono su Cerere sono molto luminose in quanto si è scoperto che trattasi di aree composte soprattutto di sale.

Queste ed altre nuove ed importanti informazioni su Cerere sono giunte da due ricerche che sono state pubblicate sulla rivista ‘Nature’, e che sono basate sui dati che sono stati inviati dalla sonda della Nasa Dawn grazie al Visual and Infrared Spectrometer (Vir), lo spettrometro italiano che è stato realizzato dall’Agenzia spaziale italiana (Asi) ed Inaf.

Una ricerca è coordinata da Andreas Nathues dell’Istituto Max Planck, ed ha come finalità quella dello studio del Sistema Solare, mentre l’altra è coordinata dall’italiana Maria Cristina De Sanctis dell’Inaf, l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

In base ai dati raccolti ed analizzati dai ricercatori, Cerere è un pianeta nato che è un po’ cometa ed un po’ asteroide con parte del materiale di cui è formato che si sarebbe condensato a basse temperature, ovverosia a temperature incompatibili con quella che è la sua attuale posizione tra Marte e Giove. Il che significa che Cerere è nella posizione in cui si trova solo dopo aver fatto un lungo viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.