Charlene e Alberto di Monaco: finalmente sorridenti con il loro Jacques

Lui come sempre regale e composto, lei per la prima volta davvero radiosa. Il sovrano e la moglie hanno festeggiato il primo sacramento dei loro gemellini di 5 mesi, i principi Jacques, l’erede al trono, e Gabriella. Seimila fiori, 700 invitati, le lacrime delle zie Carolina e Stephanie di Monaco e la gioia dei cugini Pierre Casiraghi e Beatrice Borromeo che sono vicini alle nozze: tutte le immagini più belle della cerimonia.

Con il volto illuminato da un sorriso così radioso davvero non l’abbiamo mai vista. Ma Charlene da quando, cinque mesi fa, è diventata mamma dei gemellini Jacques, l’erede al trono, e Gabriella si è lasciata andare. E ora la moglie del principe Alberto di Monaco mette in mostra, sempre più spesso, il suo lato più dolce ed entusiasta. Lo ha fatto anche al Battesimo dei piccoli, il 10 maggio, una celebrazione che si è trasformata in una festa per tutto il Principato. Charlene, con una mise e unai acconciatura alla Grace Kelly – la suocera, indimenticabile mamma del principe Alberto – si è stretta al cuore i suoi piccoli, imperturbabili, anche quando l’acqua battesimale ha bagnato loro le testoline. A chi somigliano i gemelli reali, che non comparivano più in pubblico dal 7 gennaio, da quando sono stati presentati ufficialmente ai monegaschi? È presto per dirlo ma Gabriella, a tratti, sembra una piccola Charlene; Jacques, invece, un baby-Alberto. Accanto al principe e sua moglie, gran parte dei Grimaldi. La principessa Stephanie con i figli Louis, Pauline e Camille, la principessa Carolina con i suoi Andrea (diventato da poco papà bis di India, la sorellina di Sacha) Alexandra e Pierre, assieme alla futura moglie Beatrice Borromeo, elegantissima. Assente, invece, Charlotte, la secondogenita di Carolina. Sarà rimasta a casa accanto al piccolo Raphaël e al compagno Gad Elmaleh?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.