Video shock incastra agente di polizia a Chicago, spara 16 colpi di pistola contro un giovane afroamericano

Una brutta vicenda accaduta in AmericaA Chicago un agente della polizia è stato accusato di omicidio grazie ad un video girato da un adolescente nel 2014, l’uomo avrebbe sparato ad un ragazzo di appena 16 anni uccidendolo. Le autorità dicono, che il poliziotto ha continuato a sparare al ragazzo anche quando ormai era a terra.

Il giudice ha ordinato che il video venga rilasciato entro la fine della giornata Mercoledì,  il giudice all’udienza ha detto che, il filmato dovrebbe essere mostrato in tribunale il 30 novembre l’udienza di Van Dyke.

Era il 20 ottobre del 2014 quando un agente di Polizia uccise a Chicago un giovane diciassettenne di colore sparando, contro quest’ultimo numerosi colpi di pistola. Non uno, non due colpi di pistola sparati contro il giovanissimo afroamericano ma ben sedici colpi sparati senza un’apparente, reale, motivo. Adesso, a distanza di molti mesi dal terribile fatto in cui perse la vita il giovanissimo Laquan McDonald, la Polizia ha deciso di diffondere il video dell’uccisione del ragazzo lasciando ancora una volta, senza parole non solamente l’America ma il mondo intero.  Nel video in questione è possibile vedere il giovane Laquan McDonald, 17 anni, muoversi al centro della strada mantenendo comunque la distanza dalle macchine della Polizia.

Il giovane anche se teneva tra le mani un coltello, dal video non sembrerebbe possa rappresentare un pericolo per gli agenti della Polizia ma ecco che, all’improvviso uno degli agenti presenti ha deciso di aprire il fuoco sparando contro il diciassettenne afroamericano che è finito per terra colpito non da uno o due colpi di pistola ma ripetutamente colpito per ben sedici volte.  

Il video in questione è senza audio e dunque non è possibile capire cosa si siano detti il ragazzo e gli agenti della Polizia ma è chiaro che comunque, il giovane, non sembrava rappresentare un pericolo per quest’ultimi. Jason Van Dyke, l’agente che ha sparato contro il diciassettenne afroamericano, è stato accusato di omicidio premeditato e rischia una dura condanna da 20 anni all’ergastolo.

La città di Chicago ha nel frattempo offerto alla famiglia della giovane vittima un risarcimento di ben 5 milioni di dollari però nessuno potrà mai restituire loro Laquan McDonald.

McDonald è stato ucciso a ottobre 2014. Il sindaco della città ha chiesto la calma.

“Credo che questo sia un momento che può costruire ponti di comprensione piuttosto che diventare una barriera di incomprensione. Capisco che la gente che sia arrabbiata e vorrà protestare quando vedono questo video”, ha detto il sindaco Rahm Emanuel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.