Ciampino, pittore 40enne trovato carbonizzato nel suo appartamento: si sospetta incidente domestico

Alessandro Scarfagna, è questo il nome del giovane pittore di soli 40 anni trovato privo vita nella mattina di ieri, 18 dicembre 2015, all’interno della sua abitazione sita nello specifico nella via della Marranella di Marino, a Morena al confine con il Comune di Ciampino. A lanciare l’allarme è stata proprio la madre della giovane vittima che, non riuscendo a mettersi in contatto con il figlio e molto preoccupata ha deciso di chiedere aiuto ma per l’uomo era ormai troppo tardi.

I vicini di casa, notando le fiamme provenire dall’appartamento di Scarfagna hanno subito allertato i Vigili del Fuoco e i Carabinieri che sono subito intervenuti sul posto in cui era in atto l’incendio.

E’ stato solo dopo che i vigili del fuoco sono riusciti, con molto impegno, a spegnere le fiamme che ha avuto luogo la terribile scoperta. I vigili del fuoco si sono infatti trovati davanti il corpo privo di vita e carbonizzato del giovane pittore quarantenne la cui morte, secondo le prime indiscrezioni, sembrerebbe essere stata causata proprio da una brutta asfissia. Le indagini stanno comunque procedendo nella speranza di poter fare molto presto luce sulla questione e proprio sul corpo dell’uomo verrà effettuata presso il policlinico Tor Vergata, l’autopsia nella speranza di poter capire cosa sia successo realmente nell’abitazione di Alessandro Scarfagna.

Intanto, la giovane vittima non risultava essere un soggetto depresso o con problemi per cui gli inquirenti escluderebbero il suicidio ma anzi, al contrario, l’ipotesi principale è quella che l’incendio possa essere stato causato da un incidente domestico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.