Colorado, spari in una clinica per aborti: undici feriti e centocinquanta ostaggi

Paura in Colorado dove nella giornata di ieri un uomo armato si è barricato in un ufficio della clinica Planned Parenthood, cominciando a fare fuoco dalla finestra.La notizia è stata diffusa dai media locali, aggiungendo che purtroppo nella sparatoria sono rimaste ferite ben sei persone; si tratterebbe di agenti di polizia rimasti feriti dai colpi di arma di fuoco esplosi dall’uomo. La polizia è subito intervenuta non appena lanciato l’allarme; per prima cosa le strade adiacenti alla clinica sono state chiuse al traffico per diverse ore.Sul posto sono subito intervenuti anche i vigili del fuoco.

Stando a quanto diffuso dai media, l’attentatore sarebbe un uomo di 40 anni, bianco e vestito con un soprabito lungo ed un cappello da caccia. Per tutta la giornata le forze dell’ordine hanno chiesto a tutti i residenti della zona ed anche ai giornalisti di evitare di uscire da casa e soprattutto di tenersi lontano dalla zona dove è avvenuta la sparatoria. L’attentatore ha fatto irruzione come anticipato al Planned Parenthood, clinica specializzata in controlli delle nascite, dove tra l’altro avvengono anche operazioni di aborto sul Centennial Boulevard.

Nel Colorado ancora oggi il tema dell’aborto è molto dibattuto e da quanto emerso, sembra che in passato la clinica sia stata contestata, in diverse occasioni; proprio nel 2012, un uomo aveva tentato di introdursi nella clinica a scopo intimidatorio.” Al momento la nostra preoccupazione e’ la sicurezza dei nostri pazienti, dei nostri impiegati e delle forze dell’ordine”, aveva scritto su Twitter nella giornata di ieri Vicky Cowart, il rappresentante di Rocky Mountain. 

Un uomo armato con un’arma di grosso calibro si è barricato nell’ufficio di una clinica della Planned Parenthood, specializzata in controlli delle nascite, e ha sparato agli agenti che erano accorsi, ferendone alcuni, almeno sei. Anche alcuni civili sono stati colpiti dai proiettili, altri, pare 150, sono rimasti a lungo bloccati all’interno dello stabile. È accaduto ieri a Colorado Springs, negli Stati Uniti.

Secondo le prime ipotesi l’autore dell’attacco sarebbe una persona sola e i primi sospetti puntavano su un estremista religioso, militante della destra fondamentalista, che già in passato si è resa protagonista di attacchi del genere alle cliniche in cui si praticano aborti. Qualcuno ha ipotizzato invece che l’uomo fosse un ladro fuggito da un vicino centro commerciale (ieri era giornata di shopping, per gli sconti del «blackfriday»). Scartata invece l’ipotesi di un attacco di matrice islamista. A sparatoria in corso, il presidente Barack Obama è stato informato dell’operazione della polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.