Contestato Matteo Salvini a Foggia:una pioggia di banane e pomodori per lui

0

Matteo Salvini non è proprio tanto amato dagli italiani e questo lo dimostra il fatto che ogni qualvolta si reca in una nuova città ad accoglierlo vi è sempre una folla di contestatori. Nella giornata di ieri, però, così come avvenuto già in altre città, ad accogliere Matteo Salvini in Puglia e nello specifico a Foggia non vi erano soltanto slogan e cori di contestazione, ma persone armate di pomodori, banane, candelotti fumogeni che hanno ritenuto opportuno lanciare non soltanto contro il leader del Carroccio ma anche contro le forze dell’ordine che si trovavano davanti l’hotel dove Matteo Salvini avrebbe dovuto effettuare il suo intervento.

Nel corso della contestazione, sarebbe rimasta ferita una giovane manifestante la quale sarebbe stata colpita e dunque ferita alla testa; sul posto è giunta un’ambulanza, dunque,ma la ragazza era completamente scomparsa. Il leader del Carroccio,ha effettuato il suo intervento e così senza alcun tipo di problema ha lasciato la città.«I sedicenti antagonisti adesso pretendono di dispensare patenti di democrazia lanciando lacrimogeni, oggetti e inneggiando all’antifascismo? Ripaghino i danni e vadano a fare volontariato»,sono state queste le parole espresse dal vice presidente del Senato Roberto Calderoli, parole dure contro i manifestanti dei centri sociali. Temi molto importanti,comunque, quelli affrontati da Matteo Salvini all’interno del Cicolella, ovvero: il precariato, la lotta alla criminalità, mafia, l’immigrazione, la scuola, emergenza xylela.Il Leader del Carroccio è atteso in Sicilia in questi giorni per proseguire il suo tour elettorale.

Rispondi o Commenta