Cop21: marcia per il clima aspettando un vero accordo tra i potenti, per la pace e per l’ambiente

Alla vigilia dell’avvio dei lavori per la Cop21, domenica 29 novembre del 2015 a Roma c’è la giornata dell’Uisp, l’Unione Italiana Sport per Tutti, che è dedicata proprio alla marcia per il clima. Lo sport correrà per il verde domenica ed anche per il clima e comunque, in generale, per l’ambiente e per la pace specie considerando quanto accaduto il 13 novembre scorso a Parigi, e viste le recenti tensioni tra Russia e Turchia.

L’iniziativa ‘Corri per il verde‘ è a basso impatto come tra l’altro messo in risalto dal presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco. E questo perché oltre alla corsa, con circa duemila podisti di tutte le età attesi in partenza domenica mattina, alle ore 9,30, dal Parco urbano del Pineto a Roma, l’Uisp contestualmente fornisce informazioni di orientamento che sono legate proprio al tema del clima.

Dopodiché, la parola passerà ai potenti, da 30 novembre all’11 dicembre del 2015, con la Cop21 appunto, ovverosia con la 21-esima delle Nazioni Unite sui mutamenti climatici. Nelle precedenti 20 edizioni è mancata un’intesa globale sulla riduzione dei gas serra sebbene nella lotta ai cambiamenti climatici non è che all’uomo resti molto tempo prima che si registri il punto di non ritorno in accordo con quanto sostengono le principali associazioni ambientaliste.

Per due settimane, la Francia ospiterà così delle più importanti conferenze internazionali organizzate sul proprio territorio. In particolare la Francia è stata designata come Paese ospitante la Cop21 in occasione della Cop19, ovverosia della diciannovesima Conferenza della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico che si tenne a Varsavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.