Coppia di coniugi uccisa in pizzeria a Brescia: arrestati i presunti esecutori materiali

Sulla coppia di coniugi, Frank e Vanna, che sono stati uccisi a Brescia martedì scorso in un agguato nella loro pizzeria da asporto, siamo con ogni probabilità arrivati ad un punto di svolta al fine di assicurare i responsabili del duplice delitto alla giustizia. Sono infatti scattati gli arresti a carico di due pakistani che sarebbero gli esecutori materiali del duplice omicidio.

Giovanna Ferrari e Francesco Seramondi sarebbero quindi stati uccisi dai due pakistani che a quanto pare lavorerebbero in un locale concorrente a quello gestito dalla coppia di coniugi. La conferma del loro arresto, avvenuto nei pressi del Comune di Casazza, nel Bergamasco, è arrivata direttamente da parte del Ministro dell’Interno Angelino Alfano che si è complimentato con le Forze dell’Ordine.

Intanto per Frank e Vanna, nella chiesa di Santa Maria della Neve, in presenza del parroco di Nuvolento don Severino, si sono già svolti i funerali in presenza di tante persone addolorate e nello stesso tempo ancora incredule per quanto accaduto. Durante la cerimonia il parroco aveva lanciato un appello ai sicari affinché si costituissero, ma a quanto pare, se le accuse a carico dei due pakistani saranno confermate, le Forze dell’Ordine li hanno trovati ancor prima che questi potessero pentirsi e confessare.

In accordo con quanto riportato da ‘L’eco di Bergamo’, che precisa come gli arrestati siano uno di nazionalità pakistana, e l’altro indiano, gli agenti della squadra mobile di Brescia nell’effettuare gli arresti hanno anche trovato un fucile a canne mozze che potrebbe essere proprio l’arma del duplice delitto.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.