Data del parto? Un esame ultrasuono predice con più certezza la data del lievo evento

Vorresti conoscere con esattezza la data di nascita del tuo bebè? Da quanto emerso nelle ultime settimane, sembra che un test sarà in grado di predire in modo più accurato la data del parto. In cosa consiste l’esame? Nello specifico verrà misurata la lunghezza della cervice uterina. In realtà questo tipo di esame non è del tutto nuovo anzi è molto conosciuto ed utilizzato nel caso in cui le gestanti rischiavano un parto prematuro.

Oggi sembra che questo test possa essere utilizzato per conoscere la data in cui nascerà il bambino che è nella pancia della mamma. La notizia è stata diffusa dal British Journal of Obstetrich and Gynaecology, attraverso un articolo. Questo nuovo esame, nello specifico prevede l’utilizzo di una sonda a ultrasuoni utilizzata per misurare la lunghezza della cervice uterina.Sulla base di questi calcoli sarà possibile predire con precisione se una donna riuscirà ad entrare in travaglio entro la settimana successiva.Questo metodo considerato dalla comunità scientifica molto interessante è stato ideato dal dottor Vincenzo Berghella, direttore di medicina materno fetale al Thomas Jefferson University Hospital di Philadelphia.

Il metodo,dunque, attraverso degli appositi esami transvaginali con gli ultrasuoni controlla i cambiamenti che avvengono nella settimana precedente al parto nell’utero e nella cervice.Quest’ultima, secondo quanto spiegato dal dottor Berghella, quando si avvicina al parto comincia ad appiattirsi per consentire il passaggio del piccolo. Si tratta, comunque, di cambiamenti che possono essere percepiti soltanto dall’interno ed è questo il motivo per il quale gli esami manuali non riescono a predire con esattezza la data del parto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.