Denunciate 4 persone in Campania: hanno fotografato il proprio voto

Nella giornata di ieri si è votato in ben 7 regioni e come solitamente avviene in queste occasioni, alcune persone hanno tentato di fare “i furbetti” fotografando la propria scheda elettorale, e non solo. Altre persone, infatti ,sono state fermate per aver tentato di “comprare i voti”.

E’ avvenuto nel napoletano, e nello specifico ad Ercolano, Eboli e Napoli dove cinque persone sono state scoperte e denunciate, per aver appunto fotografato la scheda elettorale. Le persone sono state bloccate dalle forze dell’ordine e denunciate, accusate di aver comprato il voto di due elettori per una cifra davvero irrisoria di 20 euro l’uno. Questo,dunque, quanto avvenuto nella scuola media Dante Iovino, al seggio di via Cuparella.

Stessa storia avvenuta ad Eboli, centro della provincia di Salerno dove un uomo è stato fermato dai carabinieri vicino un seggio, che tentava di “comprare” i voti di alcune persone; anche in questo caso l’uomo è stato fermato e sono subito partite le indagini per cercare di capire la dinamica. Sempre nella città di Eboli, è stato fermato un altro uomo, un pregiudicato ed allontanato da un seggio perchè tentava di dare indicazioni di voto agli elettori che man mano di recavano alle urne per esprimere il loro voto.

Quattro persone invece nel napoletano sono state fermate, per aver fotografato il voto con il proprio telefonino.E’ avvenuto a Bagoli ed a Piscinola, dove due uomini di 55 anni e di 83 anni sono stati denunciati. Identica cosa è avvenuta nella scuola Vittorio Veneto di Sorrento, dove un presidente di seggio ha avvertito il “suono del click” proveniente da una cabina, ed ha chiamato la polizia che sorpreso l’anziano con il telefono ancora in mano e la scheda aperta. L’uomo è stato denunciato. Denunciato anche un giovane di 21 anni a Casavatore, in provincia di Napoli sempre per lo stesso motivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.