Diesel, cane poliziotto-eroe ucciso a Saint-Denis: ‘Morto tra le braccia del suo padrone’

Un cane poliziotto, di nome Diesel, è morto da eroe. Trattasi, nello specifico, della femmina di pastore belga di 7 anni che è morta a Saint-Denis nel corso dell’irruzione, da parte delle forze speciali francesi, nel covo dei terroristi ritenuti responsabili delle stragi di Parigi di venerdì 13 novembre.

La furia dei terroristi al momento dell’assalto si è infatti scatenata su Diesel che è stata mandata in avanscoperta e che poi, come raccontano le cronache, è ‘morta fra le braccia del suo padrone‘. Il suo sacrificio ha probabilmente salvato la vita a molti agenti, e non a caso su Twitter è proprio la ‘Police Nationale’ a rendere omaggio a Diesel con una bella foto.  ‘Il cane è entrato nell’appartamento rimanendo vittima dei terroristi asserragliati con le armi in pugno’, ha scritto con un tweet proprio la Polizia francese.

Oltre al solenne omaggio da parte della Polizia francese in memoria a Diesel, in Rete sono nati tanti hashtag ai quali sono stati agganciati tanti tweet di persone che allo stesso modo hanno voluto ringraziare la femmina di pastore belga. Tra questi quelli che hanno fatto più tendenza sono stati #RIPDiesel, #prayfordog e #jesuischien.

Quello di Diesel e della sua morte è diventato un caso di cronaca che, nel complesso, rende omaggio al lavoro dei cani che lavorano a fianco dei poliziotti. Il loro contributo, in molti settori della sicurezza, è non solo indispensabile, ma spesso anche decisivo grazie all’addestramento ed al rapporto affettivo che si viene ad instaurare con il suo padrone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.