Dottor Morte condannato a Parigi, avrebbe avvelenato sette pazienti per fine agonia
Dottor Morte condannato a Parigi, avrebbe avvelenato sette pazienti per fine agonia, rovesciata la sentenza di primo grado. (foto da parismatch.com)
Segui Newsitaliane.it su Facebook

Dottor Morte condannato a Parigi, avrebbe avvelenato sette pazienti per fine agonia


Nicolas Bonnemaison, che è detto ‘Dottor Morte‘, è stato condannato a due anni di carcere, con la sospensione della pena, dopo essere stato invece assolto nel 2014 a Pau in prima istanza per un verdetto che non mancò di scatenare polemiche. A rovesciare la sentenza di primo grado è stata la corte d’appello di Maine-et-Loire che, quindi, ha riconosciuto colpevole Nicolas Bonnemaison per i reati di cui è accusato. In particolare, Nicolas Bonnemaison avrebbe praticato l’eutanasia attiva, su sette persone in fin di vita, avvelenandole in modo da abbreviare la loro agonia.

L’accusa aveva chiesto per l’ex medico cinque anni di carcere, ma Nicolas Bonnemaison se l’è cavata con due anni di carcere, con sospensione della pena, in quanto su un totale di sette pazienti solo su uno di questi l’uomo è stato riconosciuto colpevole di averlo deliberatamente ucciso.

Trattasi di Françoise Iramuno, paziente che, secondo la sentenza della corte d’appello di Maine-et-Loire, è stata deliberatamente uccisa nonostante Nicolas Bonnemaison fosse a conoscenza del suo stato di fragilità, cosa che nel fissare la pena nel processo è stata considerata come un’aggravante. In ogni caso, stando a quanto riportato dalla stampa francese, alla lettura del verdetto di condanna Nicolas Bonnemaison è rimasto impassibile.

D’altronde il verdetto,  arrivato dopo ben quindici ore di Camera di consiglio, sarebbe stato decisamente più pesante se l’ex medico fosse stato riconosciuto colpevole per tutte e sette le morti avvenute tra il 2010 ed il 2011. In tal caso, infatti, per Nicolas Bonnemaison la condanna con ogni probabilità sarebbe stata quella del carcere a vita.

Privacy Policy