Draghi, occorrono nuove riforme per far ripartire la crescita

0

Il presidente Mario Draghi ha lanciato un appello molto importante e desidera essere ascoltato con considerazione in quanto nella giornata di ieri le prospettive economiche di Eurolandia sono state le migliori degli ultimi sette anni.

Il suo appello ai governi dell’area euro, richiede delle riforme strutturali in grado di aumentare in maniera del tutto positiva il potenziale economico europeo. la ripresa che pertanto ha coinvolto l’Eurozona è favorevole per dare una svolta che possa essere definitiva, alla soluzione di crescita del nostro Paese.

Secondo il presidente della Banca centrale le aspettative di inflazione sono risalite dai minimi, purtroppo anche se si nota il miglioramento, il debito pubblico non diminuisce e non si elimina l’alto tasso di disoccupazione che ricade su molti paesi.

La ripresa può essere utile, dai governi, se questi si impegnano a strutturare ed a combinare una giusta politica tra domanda e offerta, creando in tal modo un buon equilibrio con una giusta dose di stabilità. E’ opportuno, quindi, agire in fretta nello stabilire la realizzazione di riforme strutturali, perché è una scelta sbagliata  lavorata a lungo termine può rovinare l’economia euro, lasciando in fermo il tasso di disoccupazione che si e rivelato un vero e proposta problema, una piaga dura da sconfiggere per le famiglie italiane.

Rispondi o Commenta