Ebola:fine del contagio in Sierra Leone, ancora allerta in Guinea

L‘Organizzazione Mondiale della Sanità nei giorni scorsi ha diffuso la notizia secondo la quale l’Ebola sarebbe stata sconfitta in Sierra Leone.Una buona e bella notizia quella diffusa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, seguita però da un’altra notizia meno bella,secondo la quale nella vicina Guinea la malattia continua ad essere piuttosto presente, continuando a contagiare milioni di persone. Ricordiamo che nell’ Africa occidentale, l’ebola ha provocato la morte di più di 11.000 mila persone.

“Il rischio principale rimane il debole sistema di monitoraggio. Questo è il motivo per cui è così difficile da fermare l’epidemia. Questa potrà anche essere finita in Sierra Leone, ma finché il virus è ancora presente in Guinea, la malattia rimane una realtà, con il rischio che si presentino nuovi casi. In tutta la regione devono essere mantenuti alti livelli di vigilanza e la capacità di rispondere rapidamente a potenziali nuovi casi”, è questo l’avvertimento di Medici senza frontiere.La notizia è stata accolta con molto entusiasmo dal fondatore di Emergency, Gino Strada il quale ha dichiarato:“Giorno di festa in Sierra Leone: oggi il Paese é stato ufficialmente dichiarato “Ebola free”, questa epidemia è finita.

“Emergency ha contribuito in modo determinante a questo risultato. Grazie a tutti coloro che lo hanno reso possibile, assumendosi responsabilità e rischi in un lavoro massacrante durato più di un anno”. Moltissimi morti, dunque, ma anche tanti sopravvissuti in Africa occidentale, molti dei quali però presentano problemi di salute fisica tra i quali dolori articolari, stanchezza cronica, difficoltà di udito e problemi agli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.