Enel presenta il progetto fibra ottica per tutti e Vodafone e Wind pronte a collaborare

Una grande novità è stata presentata in questi giorni da Enel, la società che ha deciso di condividere l’opportunità di utilizzare la rete elettrica gestita da Enel Distribuzione per la realizzazione di una infrastruttura in fibra ottica accessibile a tutti gli operatori di TLC italiani e la costituzione di un’apposita società per azioni. Ad oggi, non sono stati ancora rivelati i dettagli del piano, ma da quanto si è appreso nelle scorse settimane, sembra che l’intenzione della società sia proprio quella di portare avanti questo progetto molto innovativo.

Per poter avviare le attività finalizzate ad operare nel settore della fibra ottica, Enel proprio in questi giorni ha annunciato la costituzione di un’apposita società per azioni che verrà guidata da Tommaso Pompei, ovvero il manager che guidava l’operatore telefonico Wind, quando era controllato proprio da Enel. Una volta diffusa la notizia, Wind e Vodafone sin da subito si sono mostrati interessati al progetto e disponibili ad entrare nella società.

“La decisione assunta dal CdA di Enel per la costituzione di una società, aperta e accessibile a tutti gli operatori di telecomunicazioni, va nella direzione di realizzare un piano di respiro nazionale per lo sviluppo della banda ultralarga“,commenta Aldo Bisio, Amministratore delegato di Vodafone Italia. Siamo pronti a partecipare da subito a questo progetto e a collaborare con Enel  convinti che sia una occasione unica e irripetibile per vincere la partita della digitalizzazione del Paese, valorizzare il contributo pubblico e privato, e realizzare una rete a prova di futuro“, ha aggiunto Bisio.

One comment

  1. Vodafone attualmente sta’ costruendo già di suo una sua rete in fibra ottica (armadi compresi), quindi allacciarsi poi all’ultimo miglio di ENEL (dato che ENEL ha chiaramente specificato che si dedicherà esclusivamente all’ultimo miglio) sarà un gioco da ragazzi per Vodafone (dato che quest’ultima la prima fase la sta’ già realizzando da Settembre 2014), ma non capisco invece WIND come faccia a contribuire (dato che questa non sta’ invece portando fibra oltre le centrali), si appoggerà a TIM, FASTWEB o Vodafone per poi appoggiarsi a ENEL? Questo è da capire! Capisco se avevano dato l’OK dell’interessamento TIM e FASTWEB (che hanno dietro una rete propria come Vodafone), ma WIND? Considerando che più ENEL ritarda e più WIND è ferma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.