Esplode una palazzina nel milanese per fuga di gas, un morto

Un terribile incidente è avvenuto nella giornata di ieri a Cerro Maggiore nell’hinterland milanese, dove si è verificata una violentissima esplosione presso una villetta, che ha provocato la morte di una persona ed altre due sono rimaste gravemente ferite. L’esplosione si è verificata in una villetta sita in Via Rinascimento, dove restano purtroppo solo macerie e lieve odore di gas. Il bilancio dell’esplosione purtroppo è molto grave, visto che come abbiamo anticipato è deceduta una persona, e nello specifico una donna; si tratta di Virginia Bollati, una pensionata di 80 anni che viveva da sola nella villetta bifamiliare di Cantalupo, una frazione di Cerro Maggiore, un comune che si trova a circa 30 chilometri dal capoluogo lombardo.

L’esplosione da quanto emerso sarebbe stata provocata da una fuga di gas che ha provocato lo scoppio di una tubatura che ha completamente distrutto la palazzina ad un solo piano.L’anziana signora abitava la donna insieme al figlio, rimasto illeso per fortuna ed i nipoti che in quel momento si trovavano fuori casa. Purtroppo per l’anziana signora non c’è stato nulla da fare; è stata estratta viva dalle macerie e trasportata immediatamente all’ospedale Mater Domini di Castellanza, ma le sue ferite su varie parti del corpo e i traumi alla testa erano purtroppo molto gravi che non le hanno permesso di vivere.

Secondo la prima ricostruzione, sembra che nei giorni scorsi siano stati eseguiti dei lavori per l’installazione della fibra ottica e diversi residenti hanno segnalato un forte odore di gas. «C’era stato un allarme, ma sembrava rientrato», ha dichiarato il sindaco di Cerro Maggiore, Teresina Rossetti.«I tecnici erano stati sul posto tutta la giornata di ieri e stanotte», ha continuato il primo cittadino, secondo cui «al momento non ci sono più pericoli», ha aggiunto il sindaco.

A parte il metano, viviamo ancora con migliaia di bombole del gas sopra o sotto la testa. Molte case specialmente nei luoghi di vacanza non sono collegate al metano ma hanno la bombola. Che ovviamente in quanto a manutenzione… lasciamo perdere…. Se non succede niente è solo fortuna …come quando fai la Bologna -Firenze o viceversa durante i giorni feriali che se arrivi a destinazione specialmente quando piove e dopo aver schivato centinaia di camion , puoi accendere un cero alla madonna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.