Eva, giovane ragazza uccisa e tagliata a pezzi ritrovata in un baule

Incredibile la notizia che arriva direttamente dalla Francia e nello specifico da Tolosa, dove una giovanissima ragazza francese di 23 anni è stata uccisa barbaramente e fatta a pezzi per un debito di una cifra davvero irrisoria.La vittima si chiamava Eva Bourseau, scomparsa misteriosamente nel nulla e ritrovata dopo solo tre giorni fatta a pezzi, all’interno di un baule in un appartamento del centro di Tolosa. Sembra che a compiere questo gesto davvero terribile siano state quattro persone, ovvero tre ragazzi ed una ragazza, di età compresa tra i 19 ed i 22 anni, i quali sono stati fermati dalla polizia e adesso sono attesi in tribunale.

Il corpo della giovanissima Eva, da quanto emerso sarebbe stato smembrato, i giovani avrebbero tagliato gli arti e poi ripulito la scena del crimine; dalle indagini è anche emerso che negli ultimi mesi i giovani avevano cominciato a fare uso di sostanze stupefacenti e non solo si erano dedicati anche al traffico di droghe, vendendo amfetamine e speed e sembra che anche Eva sia finita nel giro, indebitandosi, motivo per il quale i ragazzi avrebbero deciso di farla fuori. Si trattava, ad ogni modo di un debito di soli sei mila euro, ma da quanto sembra tra Eva e i giovani sarebbe nata una discussione, che ha portato i due ragazzi a colpire Eva al cranio con delle mazze ed un piede di porco.

Quanto sopra detto, sarebbe quanto ipotizzato da Pierre Yves Couilleanu, ovvero il Procuratore di Tolosa. «Scopo della visita era chiaramente eliminare la giovane donna e rubarle degli oggetti», precisa il Procuratore. Il ritrovamento del cadavere all’interno del baule è avvenuto lo scorso lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.