Fa sesso sfrenato con la fidanzata in spiaggia, rischia l’amputazione del pene

Attenzione alle effusioni in pubblico, soprattutto in spiaggia perché potrebbero costare molto care e ne sa qualcosa un giovanissimo ragazzo di Solfora, della provincia di Avellino il quale ha davvero rischiato grosso nei giorni scorsi. Il giovane, da quanto emerso, avrebbe trascorso una notte di fuoco con la sua fidanzata in spiaggia, peccato che al mattino ha praticamente rischiato l’amputazione de pene.

Il giovane se l’è davvero vista brutta, e ad oggi dopo aver subito un urgente intervento di disostruzione delle vene dell’organo genitale è fuori pericolo. Da quanto emerso, sembra che il giovane si sia dato proprio alla pazza gioia con la sua fidanzata rimanendo in erezione per quasi 48 ore, una condizione molto pericolosa, in quanto l’organo rischiava di andare in cancrena.Dopo alcuni fastidi e molto preoccupato, il giovane ha trovato il coraggio di raccontare tutto alla mamma che lo ha subito accompagnato in ospedale dove è stato immediatamente soccorso dai medici che hanno capito che non c’era più un minuto da perdere.

Il giovane sostanzialmente si è procurato quello che più comunemente viene chiamato Sindrome del chiodo rotto, in seguito ad un rapporto prolungato con la sua fidanzata al mare, e questo ha causato parecchi danni alle fasce diastoiche, le quali stando a quanto dichiarato dai medici, si erano lacerate in profondità. «Il sesso violento ha causato la frattura di una membrana del pene, determinando un’abbondante fuoriuscita di sangue dalle stesse sacche, molto irrorate durante l’erezione», ha dichiarato il medico che ha soccorso e successivamente operato il giovane 23enne. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.