Facebook crea droni che portano internet

Facebook da tempo sta investendo una gran quantità di risorse, al fine di raggiungere l’ambizioso obiettivo di offrire una connessione internet ai paesi più in difficoltà, infrastruttura ad oggi fondamentale secondo molti. Probabilmente, anzi sicuramente, al solo scopo di aprire un nuovo mercato. Questo è avvalorato anche dal fatto che a seguito dell’annuncio di google di lanciare i palloni aerostatici nello Sri Lanka, ora Facebook annuncia l’arrivo dei suoi droni.

Questa notizia ci è arrivata dal direttamente dal Connectivity Lab, annunciando di aver terminato di costruire un primo modello di drone chiamato Aquila, un mezzo senza pilota dotato, con una struttura legerissima di fibra di carbonio, di un’apertura alare parificabile a quella di un Boeing 737. Aquila pesa circa 400 kg e secondo il progetto, volerà al di sopra dei voli di linea circa 27 chilometri. SEcondo il progetto, il drone dovrà volare ininterrottamente per tre mesi seguendo una traiettoria circolare, sopra una zona dove non esistono infrastrutture che permettano di collegarsi alla rete. Si protrà fornire la connessione, per mezzo di un particolare di laser, brevettato da un team Facebook in grado di trasmettere dati alla velocità di 10 giga al secondo.

Il test sarà effettuato negli USA e se il tutto andrà a buion fine, avremo un centinaio di droni Aquila, che comunicando tra di loro, creeranno una rete a disposizione del 10% della popolazione mondiale che non ha accesso ad internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.