Facebook, ecco l’assistente virtuale intelligente M: come funziona e cosa può fare

La società del social network omonimo, Facebook, ha ufficialmente lanciato il guanto di sfida a servizi come Google Now, Cortana della Microsoft e Siri della Apple. Stiamo chiaramente parlando dei cosiddetti assistenti virtuali intelligenti di cui anche Facebook sarà dotato in futuro attraverso la Messenger chat.

L’assistente integrato prende proprio spunto dalla chat visto che il suo nome è semplicemente ‘M’ con una prima sperimentazione del servizio che sta avvenendo solo a San Francisco su un numero ristretto di utenti.

Il funzionamento di ‘M‘, al pari dei concorrenti, prevede che il servizio fornisca risposte alle domande formulate dagli utenti, dal risultato di una partita ad una domanda di cultura generale e passando per le previsioni del tempo in una città. Così come ‘M’ è in grado di poter fare pure prenotazioni ed acquisti secondo una formula basata sull’intelligenza artificiale ma anche su quella umana.

Questo perchè Facebook intende affiancare ad ‘M’ un team di persone dedicato proprio al servizio di assistente virtuale intelligente con l’obiettivo di andare a formare una sorta di call center, e di fornire al servizio stesso un ulteriore valore aggiunto rispetto alla concorrenza.

E’ stato Davis Marcus, manager di Facebook nonché, in precedenza, Ceo di Paypal, ad annunciare il test di ‘M’ a San Francisco sottolineando tra l’altro come ”M’ può svolgere compiti al posto vostro’. Per esempio si possono organizzare viaggi ed appuntamenti, si può prenotare in un ristorante, si possono comprare degli oggetti così come è possibile far recapitare a propri cari dei regali.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.