Facebook presenta le pagine “raccolte fondi” ed il tasto “dona”

Facebook è da sempre vicina alle cause sociali e così dopo aver lanciato nei giorni scorsi la funzione Safety Check per gli attentati di Parigi, adesso è pronta a lanciare altre due nuove e differenzi funzioni. Safety Check altro non è che una caratteristica gestita da social networking aziendale di Facebook e la funzione viene attivata dalla società durante i disastri naturali o provocate dall’uomo per determinare rapidamente se le persone nella zona geografica interessata sono sicuri.

La funzione come già anticipata è stata lanciata proprio nei giorni scorsi, in occasione di un violento attacco terroristico,ovvero quello di Parigi. Il noto social network, annuncia l’arrivo di due nuove funzioni, tra le quali “Dona adesso”, rilasciata per altro lo scorso mese di Agosto, che permette ad associazioni ed enti no profit di attivare la raccolta fondi direttamente da Facebook.

Dunque, non si tratta di una novità assoluta, visto che già era stata utilizzata per le grandi organizzazioni no profit internazionali come Unicef e Croce Rossa.I primi test sono stati avviati in collaborazione con 37 organizzazioni no profit tra cui American Red Cross, American Cancer Society e Oxfam America.

Gli utenti per poter effettuare le donazioni, potranno utilizzare le loro carte di credito; Facebook a tal riguardo, dichiara che i dati delle carte di credito saranno salvati per un eventuale utilizzo successivo, dati che gli utenti però possono decidere in qualsiasi momento di eliminarli. L’azienda sottolinea che non guadagnerà nulla da queste campagne benefiche, tutti i fondi raccolti saranno infatti destinati all’organizzazione no profit che ha avviato la raccolta fondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.