Festa della Repubblica Italiana: Mattarella “2 giugno,ritrovamento della libertà e democrazia”

Ricorre oggi la Festa della Repubblica, e non poteva non giungere il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella arrivato già nella giornata di ieri.

“Il 2 Giugno ricordiamo il ritrovamento della libertà e della democrazia, e la prima occasione in cui si è esercitato il diritto di voto delle donne italiane. Questo 2 Giugno 2015 presenta qualche segnale di speranza, pur nelle difficoltà che permangono nella vita quotidiana degli italiani. Si inizia a intravedere l’uscita dalla crisi di questi anni”, sono state queste le parole dichiarate dal Presidente Mattarella al termine del concerto che si è tenuto nella giornata di ieri al Quirinale, un concerto straordinario diretto dal grande maestro Riccardo Muti ed organizzato proprio in occasione dell’inizio delle celebrazioni per la Festa della Repubblica.

Proprio parlando del concerto del Maestro Muti, il Presidente della Repubblica ha dichiarato:” Si tratta di una scelta che ha inaugurato per il nostro Paese un periodo di pace, di sviluppo, di crescita sociale e democratica senza precedenti.

Il desiderio di riscatto, l’amore per la patria, la fiducia nel futuro sono allora prevalsi sulle divisioni e le spinte disgregatrici”. Il concerto,come anticipato si è tenuto al Quirinale e nello specifico nel meraviglioso Salone di Corazzieri; nello specifico, si è aperto con l‘inno di Mameli, ma tanti sono stati i brani eseguiti, tutti rigorosamente italiani come l’overture dal “Guglielmo Tell” di Gioacchino Rossini; brani da “I vespri siciliani” di Giuseppe Verdi e un duetto da “I puritani” di Vincenzo Bellini. Presenti per l’occasione anche il Presidente del Senato e della Camera, ovvero Pietro Grasso e Laura Boldrini e poi ancora l‘Ex Presidente Napoltano ed il Ministro della Difesa Roberta Pinotti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.