Fiumicino-Egitto, italiani in vacanza sul Mar Rosso: ci sono i primi rientri da Sharm el Sheikh

E’ atterrato in nottata, all’incirca verso l’una, il primo volo proveniente da Sharm con il primo gruppo di turisti italiani rimasti in Egitto dopo il disastro dell’Airbus russo nel Sinai. Trattasi, nello specifico, del volo BV673 della compagnia aerea Blue Panorama che è atterrato all’aeroporto di Fiumicino.

Gli italiani in vacanza sul Mar Rosso che sono tornati in patria con il Boeing 737 della Blue Panorama sono in tutto 118 e, prima di partire dall’aeroporto di Sharm el Sheikh, sono stati tutti sottoposti a rigidi controlli di sicurezza che non hanno comunque dato fastidio ai nostri connazionali.

In accordo con quanto riferito dagli italiani scesi dal Boeing 737, in Egitto attualmente in aeroporto a Sharm el Sheikh c’è l’esercito e c’è un controllo di sicurezza a maglie strette sui bagagli. Prima che questi finiscano nella stiva, infatti, ogni passeggero deve verificare che la valigia sia rimasta integra così come era stata preparata prima di arrivare in aeroporto.

In più i passeggeri, già controllati una prima volta, vengono ulteriormente controllati con il metal detector, dalla testa ai piedi, prima di salire a bordo. Come sopra accennato nessuno dei passeggeri italiani tornati da Sharm el Sheikh è rimasto infastidito dai controlli di sicurezza.

Anzi, qualche turista italiano rientrato auspica che in futuro questi controlli da parte delle autorità egiziane siano ancora più scrupolosi. Intanto, non c’è ancora piena certezza sul disastro nel Sinai visto che gli inquirenti ritengono che al 90% l’Airbus russo sia caduto a causa dell’esplosione di una bomba a bordo, mentre ad oggi secondo l’Egitto ‘tutti gli scenari restano aperti‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.