Formigoni perde l’aereo e si infuria con il personale Alitalia presente al gate

Formigoni perde l'aereo e si infuria con il personale Alitalia presente al gate“La compagnia italo-araba ha dato ieri sera sfoggio di inefficienza, incompetenza e incapacità. Sono arrivato al varco B02, indicato sulla carta d’imbarco, alle 21.25, quindi in anticipo rispetto al termine richiesto per il volo delle 22, per essere poi indirizzato a un altro varco, il B11, dove invece stavano imbarcando un altro volo, quelle delle 21, che era in ritardo. Da lì, insieme con altri due passeggeri, sono stato mandato al B27 dove ho trovato il volo chiuso e l’ultimo bus dei passeggeri che stava per partire. I dipendenti, ma non è colpa loro, non hanno voluto sentire ragioni ed io, con gli altri, siamo stati costretti a tornare a Roma, prendere un albergo e ripartire stamani. Ciliegina sulla torta: il volo delle 8 di stamane è partito alle 9…”.

Sono state queste le parole di rabbia espresse dal celebre politico italiano Roberto Formigoni in merito alla vicenda che lo ha coinvolto lo scorso martedì, 19 Maggio, quando recatosi all’aereoporto di Fiumicino per prendere un aereo con direzione Milano si è visto negare la possibilità di accedere ai varchi. A quel punto, l’onorevole Formigoni, come testimoniano i video postati sul web da altri passeggeri presenti in aeroporto, ha perso il controllo ed ha iniziato ad inveire contro il personale Alitalia addetto al gate e poco responsabile della situazione.

Dall’altra parte, Alitalia, ha voluto chiarire la situazione dichiarando “non è stato un disguido nell’indicazione del gate a determinare la perdita del volo del senatore Roberto Formigoni, bensì il fatto che l’onorevole non si è presentato nei tempi previsti, come sono tenuti a fare tutti i passeggeri, senza eccezioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.