Francia ( Lione), madre e quattro di cinque figli uccisi dal padre con problemi psichiatrici , “Sono stato io”

0

Una bruttissima tragedia quella accaduta in Francia, una vicenda che non vorremmo mai raccontare. Il quinto figlio, il più grande con un’età pari a 14 anni, si è salvato solo perché si trovava dalla nonna.Strage familiare in Francia, ed in particolare a Lione dopo che un uomo, reo confesso ma anche affetto da disturbi psichiatrici, ha ucciso la moglie e quattro dei suoi cinque figli. Il quinto figlio, il più grande con un’età pari a 14 anni, si è salvato solo perché si trovava dalla nonna nel momento di follia omicida dell’uomo.

L’autore della strage, che dopo essere stato arrestato ha confessato, è un 33-enne con precedenti per problemi psichiatrici. L’uomo ha ucciso la moglie di 32 anni e quattro figli aventi un’età di tre e sette anni, e due bambini di appena 6 e 18 mesi. In base alle ricostruzioni degli inquirenti, le vittime sono morte per soffocamento ma i corpi riportano pure ferite da arma da taglio.

Sono stati i vigili del fuoco, a seguito dell’allarme dato dalla sorella della 32-enne uccisa, a trovare i corpi nell’appartamento, nascosti sotto le coperte in una stanza adiacente a quella dell’uomo che è stato trovato seduto in soggiorno, e che parlava a fatica in accordo con quanto reso noto da un dirigente dei pompieri accorsi sul posto.

Quella di Lione è una delle stragi familiari più gravi che ci sono state in Francia. Un caso simile si verificò a Nantes nel 2011 quando furono trovati i cadaveri di una donna e dei suoi quattro figli sepolti sotto la terrazza dell’abitazione di famiglia. Il principale sospettato della strage familiare fu anche in questo caso il padre, Xavier Dupont de Ligonnès che ad oggi, a distanza di quattro anni, risulta essere ancora irreperibile.

Nella casa c’era anche il padre dei bambinbi, un 33enne con molti precedenti per problemi psichiatrici, che ha confessato la strage ed è in stato di fermo. Il quinto figlio, che ha 14 anni, si è salvato perché si trovava a casa della nonna al momento del delitto.

Rispondi o Commenta