Frase choc di un consigliere comunale di Vicenza Claudio Cicero: “Fucilare i ciclisti che non usano la ciclabile”

0

E’ finito al centro di una grossa polemica un consigliere comunale di Vicenza, comune italiano dell’omonima provincia in Veneto, in seguito ad una frase choc pronunciata in consiglio comunale e che ha suscitato parecchia indignazione. Nel corso della seduta del consiglio comunale il consigliere Claudio Cicero ha espresso il suo pensiero sui ciclisti e l’utilizzo della bicicletta affermando nello specifico

L’altra sera uno l’avrei incartocciato, non è possibile avere la pista ciclabile libera bella e illuminata e la gente in mezza alla strada con la bicicletta e i fari spenti”. Ma, il consigliere comunale Cicero nel corso della discussione sui provvedimenti da adottare con il fine di ridurre l’inquinamento in città ha continuato il suo discorso affermando “E ce l’ho anche con le biciclette da corsa, ve lo dico qua, perché farò un’azione nazionale, una bicicletta da corsa non può andare in strada, ve lo garantisco io perché non ha gli strumenti previsti dal Codice della Strada per un velocipede. Mancano i fari, i catarifrangenti e campanello, sappiatelo, perché farò un intervento e voglio vedere come andiamo a finire”.

Tra chi ha fatto come richiesta quella di dimezzare le automobili a favore invece di quelle elettriche, ecco che il consigliere comunale sopra citato ha deciso di prendersela proprio con i ciclisti, ma a lasciare senza parole tutti i presenti e non solo, è stata una frase che avrebbe pronunciato il consigliere comunale ovvero “vanno fucilati i ciclisti che non usano le piste ciclabili”.

Parole molto forti che hanno sollevato molte discussioni in merito e sulla questione, attraverso il proprio profilo Facebook è intervenuto lo stesso Cicero il quale ha voluto precisare “Ho utilizzato frasi e termini forti per scuotere le coscienze, affinché la gente capisca che non rispettando le regole si provoca danno o pericolo ad altre persone”.

Rispondi o Commenta