Grecia, raggiunto l’accordo con i creditori internazionali

E’stato finalmente raggiunto l’accordo tra la Grecia ed i suoi creditori, circa gli obiettivi di bilancio del paese tra quest’anno ed il 2018.La notizia è stata riferita nella notte tra lunedì e martedì dall’agenzia di stampa ANA. Le trattative si sarebbero svolte all’interno dell’Hotel Hilton; “l’accordo è quasi fatto, siamo molto vicini”, ha dichiarato il Ministro delle finanze Euclid Tsakalotos all’uscita dall’Hotel Hilton dove, come abbiamo anticipato, si è svolta la trattativa.

Ci sono solo un paio di dettagli minori rimasti circa le azioni prioritarie”, ha aggiunto il Ministro delle Finanze.Le trattative erano cominciate lo scorso lunedì mattina, ma soltanto in tarda notte è arrivato l’accordo che segna sicuramente la chiusura di un capitolo di trattative molto doloroso per la Grecia. Sostanzialmente, è stato deciso che la Grecia nel 2015 subirà un deficit primario, pari allo o 0,25 per cento del Pil, un avanzo primario dello 0,5 per cento del Pil nel 2016, 1,75 per cento nel 2017 e 3,5 per cento nel 2018. I creditori, inoltre, hanno chiesto al governo greco che siano effettuate le modifiche alla tassazione sulla stazza dei cargo per le imprese mercantili, la riduzione dei prezzi dei farmaci generici, la revisione del sistema di previdenza sociale.

Chiesto, inoltre, che venga rafforzato il personale dipendente dal dipartimento per i crimini finanziari, la graduale abolizione delle pensioni anticipate, l’attuazione delle riforme di mercato sui prodotti proposti dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse), la deregolamentazione del mercato dell’energia e l’attuazione del programma di privatizzazioni già avviato, ed infine eliminazione delle agevolazioni fiscali per le isole, che avverrà dalla fine del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.