Grosseto, trovato il corpo di una donna in avanzato stato di decomposizione: a chi appartiene?

I resti del corpo di una donna, in avanzato stato di decomposizione, sono stati ritrovati a Massa Marittima, comune italiano della provincia di Grosseto, in Toscana. Il luogo del ritrovamento del cadavere è molto vicino alla residenza dell’insegnate in pensione scomparsa precisamente il 4 novembre del 2013 dalla sua casa di Bagno Gavorrano ovvero una bellissima donna di nome Francesca Benetti, e proprio per la vicinanza tra la casa di quest’ultima e il ritrovamento del cadavere in avanzato stato di decomposizione, si è inizialmente pensato che i resti trovati potessero appartenere proprio alla donna in questione. L’Ansa però ha smentito ogni collegamento possibile tra Francesca Benetti, la donna scomparsa nel 2013, e i resti ritrovati, affermando nello specifico che le forze dell’ordine e nello specifico i carabinieri hanno effettuato gli opportuni accertamenti per verificare se potesse trattarsi di Francesca Benetti ma, in seguito proprio a tali accertamenti effettuati è emerso che i resti ritrovati in avanzato stato di decomposizione a Massa Marittima non appartengono a Francesca Benetti.

L’agenzia nello specifico afferma che “Una delle piste seguite dai carabinieri è quella di una donna uccisa non in provincia di Grosseto e poi abbandonata in Maremma. In serata è emerso che potrebbe trattarsi di una donna scomparsa dalla provincia di Piacenza nel 2012 e che aveva vissuto anche in Maremma”.

Non sembrano dunque esservi validi motivi per cui collegare tale caso con quello dell’insegnante in pensione scomparsa nel nulla e per cui invece si trova in carcere Antonino Bilella, il custode della villa di Francesca Benetti, accusato di omicidio e distruzione di cadavere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.