Guai per Gigi D’Alessio:il cantante napoletano rinviato a giudizio per una lite con i paparazzi

E’ finito nei guai il cantante napoletano molto apprezzato nel nostro Paese e non solo,ovvero Gigi D’Alessio. Il cantante napoletano è stato rinviato a giudizio dal gup di Roma con l‘accusa di rapina. Ebbene si, stando a quanto emerso Gigi D’Alessio sarebbe stato accusato di aver malmenato alcuni paparazzi e di aver tolto loro le macchine fotografiche. La decisione è arrivata nella giornata di ieri, e dunque il prossimo 25 febbraio il cantante dovrà comparire di fronte ai giudici della prima sezione penale del tribunale di Roma.

La vicenda risale al 2007 quando Gigi D’Alessio tolse di mano a due fotografi la loro attrezzatura professionale, e vede coinvolto anche un suo collaboratore,Antonio De Mari, anch’egli rinviato a giudizio. In primo grado, il cantante era stato condannato a nove mesi di reclusione, con l’accusa di lesioni ed esercizio delle proprie ragioni, ma i giudici d’appello però hanno deciso di rinviare gli atti in procura perché venisse riformulata l’accusa in rapina e di qui il rinvio a giudizio deciso oggi dal gup che ha comunque deciso di prosciogliere il cantante dall’accusa di lesioni.

«Sono veramente colpito dalla decisione della Magistratura, anche se, solo in parte, sono stato prosciolto. Quello che trovo realmente paradossale è che però io sia stato rinviato a giudizio per una inesistente rapina che consisterebbe, pensate un pò, nell’avere strappato di mano alcune macchine fotografiche appartenenti a paparazzi che, violando la mia privacy, riprendevano me e la mia compagna senza autorizzazione alcuna»,ha dichiarato Gigi D’Alessio in una nota.«Di fronte a quanto succede in Italia questo rinvio a giudizio darà luogo ad un processo che, come dice uno dei miei difensori Francesco Compagna, al quale va il mio ringraziamento, è infondato giuridicamente anche se sarà di grande effetto mediatico», aggiunge il cantante napoletano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.