Hackathon 2016 a Trani: maratona per le giovani start up, aziende innovative nel futuro

In concomitanza con l’Italian Digital Day di Venaria, in Provincia di Torino, nel Sud Italia c’è stata un’altra importante iniziativa per il digitale ed in particolare per le giovani start up di oggi che un domani possono diventare le aziende innovative del futuro.

ll 20 e 21 novembre del 2015, a Trani, c’è stata infatti la presentazione di Hackathon 2016, un progetto che è stato messo in piedi da Francesco Boccia con i giovani imprenditori del Consorzio Sviluppo e Territorio. Per Hackathon 2016 si è trattato in particolare della puntata numero 0 di un progetto, una vera e propria maratona, finalizzata a rendere il Sud un polo d’attrazione agevolando l’incontro tra i giovani start-upper e le grandi realtà dell’economia digitale.

Hackathon 2016 andrà a coinvolgere l’anno prossimo l’intera provincia di BAT, Barletta, Andria, Trani, da un lato con l’Hackathon permanente, e dall’altro con dibattiti e confronti tra i principali player italiani ed esteri dell’economia digitale. Con il patrocinio della Città di Trani e della Provincia di BAT, Hackathon 2016 è co-finanziato dalla Regione Puglia, ed in particolare dal Servizio Attività Economiche e Consumatori dell’Area Politiche per lo Sviluppo il Lavoro e l’Innovazione.

I partecipanti alla puntata zero del progetto, ‘Direzione Hackathon 2016’ il 21 novembre del 2015 presso il Castello Svevo a Trani, hanno tra l’altro avuto la possibilità di vedersi riconosciuti dei CFU, ovverosia dei Crediti Formativi Universitari in ragione di 1 CFU per gli studenti di economia aziendale, corso di Laurea Magistrale in economia e management, laurea Magistrale in Marketing, e corso di laurea triennale in Marketing e Commercio di azienda. 6 CFU, invece, sono stati riconosciuti agli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.