Hope una bambina vissuta soltanto 74minuti, nata per donare i suoi organi

Una triste storia arriva dalla Gran Bretagna e che vede protagonista una piccola neonata nata e morta soltanto dopo 74 minuti, giusto il tempo di farsi coccolare un po dai suoi genitori.Il nome della piccola è Hope, la più piccola donatrice al mondo,visto che dopo la sua morte i genitori Emma ed Andrew Lee hanno deciso di donare gli organi della figlia. Stando a quanto emerso, la coppia avrebbe scoperto di aspettare due gemelli un maschio ed una femmina, ma purtroppo nel contempo hanno appreso che la piccola, ovvero la piccola Hope era affetta da una grave patologia,che purtroppo l’avrebbe condotta alla morte.

Nonostante tutto i genitori hanno deciso di non ricorrere all’aborto decidendo di portare alla luce la piccola e farla sopravvivere fino a quando avrebbe retto; nel corso della gravidanza, la coppia avrebbe inoltre maturato la decisione di donare gli organi della piccola, soprattutto i reni, che possono essere trapiantati anche in un corpo adulto.

Arrivati al momento del parto, a venire dapprima al mondo è stata proprio la piccola Hope, ma purtroppo come abbiamo già anticipato, la sua vita è durata soltanto 74 minuti. “La piccola mi ha stretto un dito con la manina e sono crollato”, ha dichiarato il padre Andrew.

«Quando abbiamo scoperto che Hope non sarebbe sopravvissuta, mi sono ricordata la storia di Teddy Houlston che è vissuto solo 100 minuti ma è riuscito a salvare altre vite.Ho pensato che potevamo fare la stessa cosa», ha raccontato mamma Emma. «Oggi lei è ancora viva dentro qualcun altro.Questo smorza un po’ la nostra sofferenza. Penso che nessun altro nome sarebbe stato più azzeccato: ha vissuto solo per 74 minuti, ma in così poco tempo ha fatto molto di più di quello che altre persone fanno in una vita intera. Per noi la nostra bimba è un’eroina», ha aggiunto Emma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.