I ciechi potranno vedere, usando gli stimoli della lingua con BrainPort V100

0

Finalmente per tutti coloro che hanno prblemi gravi di vista, la tecnologia è scesa in campo portando una grande notizia è in arrivo per i non vedenti e che permetterà loro di vedere ciò che hanno di fronte usando la lingua.

Vi starete chiedendo come sia possibile tutto ciò.I ciechi potranno vedere ciò che hanno di fronte usando la lingua, attraverso un apparecchio hi-tech che combina un paio di occhiali con videocamera ed un piccolo dispositivo intraorale dotato di circa 400 elettrodi.

L’apparecchio si chiama BrainPort V100 prodotto dalla Wicab e da quanto è emerso è stato approvato anche dall’Europa. Il dispositivo funziona grazie ad un software che converte le immagini catturate dalla videocamera in segnali elettrici, percepiti dall’utente come vibrazioni o formicolii sulla lingua.Le innovazioni nei dispositivi medici come questo hanno il potenziale per aiutare milioni di persone.“E’ importante continuare il progresso tecnologico del dispositivo per aiutare gli americani non vedenti a vivere una vita migliore, più indipendente”, ha dichiarato William Maisel, ovvero il vice direttore del Centro dell’Fda per i dispositivi e la salute radiologica.

Purtroppo i costi sono al momento ancora troppo elevati, ovvero sui diecimila euro. Questo dispositivo, inoltre, combinato insieme al bastone bianco che spesso i ciechi utilizzano per muoversi negli spazi oppure al cane guida che molti di questi hanno a disposizione potrebbe aiutare queste persone a vedere di più ed ad orientarsi, elaborando le immagini partendo proprio dagli stimoli ricevuti sulla lingua.  Grazie ai segnali che si ricevono sarà possibile determinare in modo più preciso dove si trovano, la dimensione e la forma degli oggetti. Ricordiamo che la videocamera è operativa nelle condizioni di luce e con un campo visivo regolabile.

Rispondi o Commenta