Ignazio Marino firma petizione per dire no alle armi e alla guerra

0

Un passo importante quello effettuato da Ignazio Marino il quale nella giornata di ieri ha firmato in Campidoglio la campagna “Un’altra difesa è possibile”, attraverso una legge di iniziativa popolare per istituire un dipartimento sulla difesa civile.”La questione della difesa basata sulla preparazione alla guerra è negativa, porta solo morti, lutti e ulteriori disastri”, questo quanto dichiarato dal sindaco Marino al termine del suo intervento in Campidoglio.

Il sindaco parlando di tale campagna e dunque di tale disegno di legge, ha dichiarato:“Credo che questo disegno di legge sia importante.Tra la fine degli anni ’90 e il 2007 nel Centroafrica sono state uccise 3,5 milioni di persone secondo le stime più conservatrici dell’Onu, secondo Amnesty International sono 5 milioni.Le armi utilizzate vengono dal nostro mondo, dall’Occidente, questo è il danno che noi creiamo ogni giorno con la produzione delle armi e con l’idea di una difesa basata sugli armamenti e non su quello che dice l’articolo 11 della Costituzione e auspico che possa essere presentato al più presto alla Camera e ci sia la pressione di tutti perché venga istituito questo dipartimento che non risolverà il problema della guerra nel mondo ma fa prendere al nostro Paese una posizione netta su un tema importante per tutti”.

Tale proposta di legge è stata promossa nello specifico da Tavolo Icp, Cnesc, Forum Nazionale Servizio Civile, Sbilanciamoci, Rete della Pace e Rete italiana per il disarmo e verrà presentata a Montecitorio il prossimo 22 maggio.  

Rispondi o Commenta