Imprenditore rovinato da Banca Marche denuncia “Da milionario agli aiuti della Caritas, le mie aziende sono fallite”

Un imprenditore veronese di 59 anni residente in Romagna da moltissimi anni, ha presentato una denuncia-querela alla Guardia di Finanza di Rimini contro Banca Marche. L’imprenditore accusa la Banca di avergli rovinato la vita,ovviamente dal punto di vista economico visto che le sue aziende sono fallite a causa proprio di alcune condotte della Banca; a tal riguardo l’imprenditore ha presentato la denuncia per chiedere di verificare eventuali condotte penali e acquisire la documentazione relativa ai conti delle società andate in rovina. Purtroppo le aziende dell’imprenditore veronese sono fallite e per questo motivo oggi l’uomo, Alessandro Recchia, si trova a dover rivolgersi alla Caritas per poter sopravvivere.

«Le mie aziende sono fallite e oggi vivo grazie agli aiuti dei miei figli e della Caritas per colpa di Banca Marche”, ha dichiarato l’uomo nel corso di un incontro avuto con i giornalisti, al quale ha partecipato accompagnato dal suo legale, l’Avvocato Crisitano Basile.

«Prima non avevo mai sentito parlare di derivati e la banca non solo non mi aveva informato dei rischi, ma aveva addirittura mentito su ciò che stavo firmando. Non mi hanno dato mai alcuna documentazione e sono arrivati a non darla neanche alla curatrice fallimentare delle mie società oramai finite», ha aggiunto l’imprenditore Alessandro Recchia.

Da quanto emerso, gli episodi risalgono agli anni 2008-2009 quando l’imprenditore aveva stipulato con la banca due mutui, uno da 2 milioni di euro e 550 euro, l’altro da 459mila, soldi destinati alla costruzione di 14 appartamenti a Misano, nel Riminese.L‘imprenditore racconta di essere stato contattato dal direttore della banca che gli avrebbe proposto di ricontrattare il muto con un abbattimento degli interessi di mezzo punto; purtroppo dopo alcuni mesi dalla firma di questi “mutui”, l’imprenditore racconta di aver scoperto che si trattava di contratti derivati andati a male e che stavano erodendo tutto il capitale del mutuo, una vera rovina per l’imprenditore che ha visto le sue aziende fallire nel giro di pochissimo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.