Intel Security, news shock: il crimine informatico nel 2016 raggiungerà lo spazio

0

Per il 2016 i criminali informatici punteranno in alto, in tutti i sensi in quanto potrebbero raggiungere lo spazio al fine di ‘bucare’ i satelliti. Questo è quanto, in particolare, stima possa accadere la società Intel Security citando nello specifico l’aumento dei satellliti che vengono utilizzati per le connessioni ad Internet.

In pratica più aumentano i satelliti in orbita, più aumentano i rischi di violazioni da parte di kacker che agiscono a scopo di lucro e che poi nascondono la loro attività al fine di non farsi rintracciare.

‘E’ necessario che l‘industria aerospaziale prenda sul serio questa minaccia e che intervenga per rendere i satelliti davvero impenetrabili’, ha non a caso dichiarato Intel Security, precisando che ‘molti attacchi sono dovuti alla mancanza di misure di sicurezza nei principi di progettazione dei sistemi di telecomunicazione‘. Le potenziali minacce hacker via satellite sono peraltro aumentate dopo che, in via sperimentale, Google Facebook e Samsung hanno testato l’internet dal cielo.

Un’altra categoria di dati a rischio secondo Intel Security è rappresentata dal cloud e dai relativi servizi che sono oramai diventati ‘enormi scatoloni pieni zeppi di informazioni importantissime‘. Sul cloud, infatti, vanno oramai a finire non solo dati finanziari, ma anche strategie aziendali ed altre informazioni preziose con la conseguenza che per i criminali informatici, facendo leva sulle policy di sicurezza che le aziende usano per proteggere i servizi, il cloud diventi sempre di più un bersaglio da colpire. Nel complesso, quindi, rispetto all’anno che sta per finire, il 2016 dal lato della sicurezza digitale e della protezione dei dati sarà ancor più sfidante.

Rispondi o Commenta