Inter – Lazio in Streaming gratis anche su Rojadirecta?

Questa sera torna la serie a, scenderanno in campo Inter – Lazio e come sempre incomincia la corsa per tutti gli appassionati di calcio, che non possiedono un abbonamento a Mediaset Premium la ricerca di qualche sito web che trasmette la partita, anche se illegalmente. Purtroppo, o per fortuna, il famoso sito Rojadirecta, in Italia ha chiuso i battenti, e non è più possibile collegarsi al portale.

Ricordiamo che i siti web che trasmettono partite coperte da Copyright commettono un grave reato, e di conseguenza chi la guarda. Ovviamente, non rimane che fare un’abbonamento a Mediaset Premium, oppure, seguire la diretta testuale di moltissimi siti web tipo, www.corrieredellosport.it  www.tuttosport.it  www.gazzettadellosport.it .

Mancio zoppica leggermente. La sua Inter deve sgommare. Allenamento di venerdì, gara di tiri, piede perno che si pianta, torsione un po’ così, interventino al sabato mattina e ripulitura del menisco: Mancini è disponibile per la… panchina, la sua Inter romba ed è disposta a piazzare un altro tiro da 3 per vedere un titolo sì virtuale ma che non fa schifo a nessuno: quello d’inverno. E ieri si è presentato alla Pi- netina Massimo Moratti: ha cenato con la squadra. Buon Natale, buon inizio di volata.

La volatona inizia oggi e si chiude il 10 gennaio. Lazio in casa, trasferta a Empoli, Sassuolo a San Siro. «Gli altri dicono che noi siamo favoriti per lo scudetto – fa Mancini -? Per me le favorite sono Juventus, Napoli, Fiorentina o Roma; noi abbiamo altri obiettivi poi se a marzo saremo lì vedremo…». Intanto la Juve è tornata Cannibale. «Se noi siamo una 500 XL cos’è la Juventus? Una Mercedes, station wagon. Ha ottenuto una serie di vittorie e si è ripresa i punti persi all’inizio, ha cambiato molto in estate ma ora il gruppo si è unito e sono tornati in alto».

Grand Prix d’inverno comincia così: Tlnter avrà la Lazio «la cui classifica non ne rispecchia affatto i valori. Dovremo essere ancora più forti. La Lazio è in un momento complicato ma come singoli non si discutono. Chi vorrei togliere, o da noi, fra Biglia e Candreva? Biglia è fondamentale, Candre- va ma anche Anderson fanno la differenza. E non toglierei nessuno, avere buoni giocatori in campo è un bene per il calcio». Avere 3 punti, pensa Mancio, sarebbe meglio. «Un filotto, come all’andata, prima del prossimo derby? Mica è semplice: già dopo la sosta andremo a Empoli».
Già, perché dopo la Lazio, le vacanze di Natale e la tournée in Qatar, l’Inter andrà da Giampaolo. «Ora – riprende Mancio – dobbiamo pensare alla Lazio, poi più avanti e in quasi tutte le occasioni andremo fuori casa contro le grandi: battere le medio-piccole è fondamentale per arrivare in alto poi però devi vincere gli scontri diretti».

E quel li torneranno più avanti, perché dopo la Lazio e dopo TEmpoli ci sarà il Sassuolo in casa: e nemmeno Di Francesco – che è appena dietro il primo plotone – è uno facilmente superabile. Intanto, «la cosa migliore capitata in questa prima parte di campionato è che siamo riusciti a risalire, a crescere – continua Mancini -. La cosa peggiore? L’infortunio al menisco di venerdì…». L’atmosfera è rilassata, al brindisi natalizio ci sono, oltre al Mancio, il vicepresidente Javier Zanetti, l’ad Michael Bolingbroke, il corporate director Michael Wil- liamson, quindi il ds Piero Ausilio, il responsabile della comunicazione Robert Faulkner, il membro del CdA Nicola Volpi e il coordinatore dello staff medico Piero Volpi. «In questo 2015 le cose sono migliorate molto. Ma bisogna, nella seconda parte, stringere e raccogliere. Dovremo essere ancora più forti e cercare di finire bene questo anno, che non sarà una partita semplice».

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.