iPhone con ricarica a idrogeno, l’ultima invenzione di un’azienda inglese

L’iPhone in futuro potrebbe essere ricaricato solo una volta alla settimana. Questo dopo che un’azienda inglese, la Intelligent Energy, ha annunciato la messa a punto di un prototipo di melafonino che consuma l’energia necessaria ottenendola da quella prodotta da una cella a combustione di idrogeno.

In accordo con quanto appreso dal ‘Telegraph‘, che ha avuto modo di guardare da vicino il prototipo, l’iPhone con ricarica a idrogeno non è diverso dai melafonini venduti in commercio con l’unica differenza rappresentata dalla presenza di mini-griglie di ventilazione in quanto come ‘scarto’ la cella a combustione di idrogeno produce vapore acqueo.

La produzione su vasta scala di iPhone con ricarica a idrogeno permetterebbe agli utenti dei melafonini più assidui di evitare di caricare la batteria molte volte durante la settimana. E non a caso, anche se trattasi di voci non confermate, la Apple avrebbe messo l’occhio proprio sul prototipo della Intelligent Energy per verificare la presenza dei presupposti per avviare una collaborazione.

D’altronde per dotare l’iPhone di celle a combustibile non c’è bisogno di apportare modifiche allo spessore del dispositivo così come per ricaricare la cella è sufficiente l’apposita cartuccia di polvere di idrogeno che deve essere inserita nel jack audio, ma Intelligent Energy per la produzione su vasta scala ha già in mente la realizzazione di uno slot dedicato.

Insomma, la società Intelligent Energy dal punto di vista tecnologico è pronta, ma servirà capire se il mercato è pronto ed è maturo per accettare questa grossa novità potenzialmente applicabile su milioni di dispositivi mobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.