Isis, liberati 25 cristiani in ostaggio da mesi in cambio di riscatto

0

Nella giornata di ieri l’Isis ha rilasciato ben 25 cristiani di rito assiro presi in ostaggio oltre 10 mesi fa. Stando a quanto emerso i 25 cristiani facevano parte di un gruppo di 230 cristiani i quali parecchi mesi fa furono catturati da estremisti del Califfato, dopo aver conquistato i villaggi cristiani sul fiume Khabur nel nord-est della Siria.

La notizia del rilascio arrivata proprio il giorno di Natale direttamente da fonti della Chiesa assira, ovvero dall’organizzazione Assyrian Human Rights Network, che avrebbe reso noto tutti i dettagli in merito alla liberazione.

Nello specifico si tratta di 16 bambini e nove donne, ovvero le mamme, accompagnati nella città cristiana di Tal Tamr, nella zona NordEst della Siria. In realtà, è emerso che lo scambio è avvenuto in cambio di qualcosa, ovvero sarebbe stato pagato un riscatto la cui entità non sarebbe stata svelata. Fondamentale nella liberazione dei cristiani sembra essere stata la mediazione tra la Chiesa assira ed i terroristi del Nuovo Stato Islamico.

Purtroppo però la situazione per i cristiani continua ad essere particolarmente pericolosa. A causa del conflitto che sta dilaniando purtroppo la Siria, i cristiani presenti nel paese si sono ridotti vertiginosamente, tanto che da 200 mila il numero sembra essere sceso a ventimila. La situazione in Siria è davvero arrivata a livelli mai raggiunti e questo sta costringendo moltissime persone ad abbandonare il paese per giungere in Europa, nella speranza di trovare un po di fortuna e soprattutto un po di tranquillità e serenità.

Rispondi o Commenta