Istruzione della mamma influenza il Dna dei figli: il futuro scolastico è anche genetico

I figli di mamme che hanno un basso grado di istruzione potrebbero essere svantaggiati a scuola non solo dal punto di vista comportamentale e sociale, ma anche ‘ereditario’, ovverosia genetico. Questo è quanto emerso, in particolare, da una ricerca che è stata realizzata dall’UCSF, University of California-San Francisco, ed i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Perinatology.

La ricerca effettuata si basa sui telomeri che sono delle molecole che sono posizionate nei cromosomi, ed in particolare nella parte terminale, al fine di permettere che durante la divisione cellulare non si registrino perdite di Dna.

Ebbene, dal punto di vista strettamente scientifico i telomeri tendono ad accorciarsi con l’aumento dell’età portando ad un contestuale aumento del rischio di ammalarsi di patologie quali l’obesità, il cancro ed il diabete. La ricerca realizzata presso l’University of California-San Francisco, invece, si spinge oltre in quanto la lunghezza dei telomeri sembra essere legata pure a fattori socio-economici.

Se infatti la lunghezza dei telomeri può variare a causa di fattori genetici, lo studio mette in evidenza come, su un campione di sangue del cordone di 54 bambini nati al San Francisco General Hospital da mamme di origine latinoamericana, i telomeri dei neonati con madri prive del diploma di scuola media superiore fossero del 5-6% più corti rispetto ai telometri di bambini nati da madri diplomate. L’autrice della ricerca, Janet Wojcicki che è professore associato di pediatria alla University of California-San Francisco, ha di conseguenza messo in risalto ‘l’importanza dell’accesso all’istruzione, in particolare per le famiglie a rischio‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.