La Grecia rischia la bancarotta, Tsipras presenta nuove proposte per l’accordo

La Grecia è ormai sull’orlo del precipizio e proprio in questi giorni il Premier Tsipras, dopo aver fatto delle promesse al popolo greco che lui stessa sa che sarà difficile mantenere,ha portato avanti una trattativa o meglio una doppia trattativa e se da una parte perde del tempo a Bruxelles prospettando dei piani considerati irrealizzabili ed a tratti inutili, dall’altra ha praticamente chiesto un aiuto economico a Putin.

I risultati si possono immaginare, ed infatti i creditori e lo stesso Putin non hanno gradito l’atteggiamento del Premier Tsipras.

“Abbiamo un enorme lavoro da fare sulla Grecia nelle prossime 48 ore”, lo ha dichiarato la direttrice del Fondo monetario internazionale ovvero Christine Lagarde, proprio al termine dell’Eurosummit sulla Grecia a Bruxelles, al quale hanno partecipato i Capi di Stato e di governo dei Paesi della zona euro ed anche il Presidente della Bce Mario Draghi, il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem e la direttrice del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde. Nei giorni scorsi, il Presidente Jean Claude Juncker, ha dichiarato: “Le proposte greche, nonostante arrivate tardi, sono grandi passi verso la direzione richiesta dalle istituzioni e sono fiducioso che l’Eurogruppo mercoledì produrrà risultati da sottoporre al Consiglio giovedì.Dobbiamo trovare un accordo questa settimana semplicemente perchè non abbiamo i tempi supplementari“.

Intanto il governo greco ha presentato una proposta di riforme alle istituzioni creditrici contenenti alcune proposte appunto come nessun aumento dell’Iva sull’elettricità, ma tre aliquote al 23%, al 13% su energia ed alimenti e al 6% su libri e medicinali ed ancora misure permanenti di austerità pari al 2% del Prodotto interno lordo della Grecia, circa 7,5 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.