Lasciata nella casa di cura, scatta la vendetta: straccia tutto, figli e nipoti senza eredità

Lasciata nella casa di cura dai figli e dai nipoti, una donna ha tirato un brutto scherzo agli eredi spendendo tutto il patrimonio in possesso prima di morire. E’ successo in Austria dove una 85-enne ha consumato la sua vendetta prosciugando il conto corrente, dove c’erano quasi un milione di euro, e lo stesso dicasi per i libretti di risparmio a lei intestati.

E così, dopo la morte della nonna, per i figli e per i nipoti la scoperta è stata scioccante con Erich Habitzl, procuratore di stato, che ha già fatto presente come sulla vicenda non sarà avviata alcuna inchiesta. Questo perché la titolare del patrimonio dissipato era proprio la nonna che, finché è stata in vita, ha goduto del diritto di andare a spendere il denaro come meglio credesse.

Potrebbero esserci però clamorosi sviluppi sulla vicenda con la conseguenza che l’azione della nonna, arrabbiata per essere stata portata nella casa di cura, potrebbe essere stata vana. ‘Non restituire la somma significherebbe punire le persone sbagliate’, ha infatti dichiarato il vicepresidente della OeNB, la Oesterreichische Nationalbank, che si è dichiarata pronta a restituire ai legittimi eredi i 950 mila euro che la nonna ha dilapidato.

Ma come fa a spendere 1 milione di euro un’anziana di 85 anni in una casa di riposo? Ebbene, il mistero è svelato in quanto, in accordo con quanto riportato da Blitzquotidiano.it, la nonna non si è presa neanche il disturbo di spenderli in quanto ha fatto coriandoli delle banconote mentre i libretti di risparmio sono stati tagliuzzati a dovere. Cosi come sono stati rinvenuti pure altri documenti bancari che, allo stesso modo, sono stati ridotti in poltiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.