Le bonifiche impossibili a Report tra informazione, controinformazione e duelli comunicativi

0

Report va in onda a caccia di ulteriori dettagli su una possibile maxi-tangente, e la società tirata in ballo che usa il canale social Twitter per replicare fornendo ogni dettaglio utile. E’ successo ieri sera su Rai3 con il programma d’inchiesta Report che, in accordo con le anticipazioni fornite sulla puntata, ‘ha cercato di ricostruire il percorso di quella che si sospetta essere una delle più grosse tangenti mai pagate al mondo. Parliamo di circa un miliardo di dollari che l’Eni avrebbe sborsato per l’acquisto della licenza per sondare i fondali marini del blocco petrolifero denominato Opl245 in Nigeria’.

Ed ecco che, via Twitter, Eni risponde, replica e fornisce dati finalizzati a corroborare, invece, la propria versione dei fatti in accordo con quanto riportato da ‘antenne.blogautore.repubblica.it’. Ne nasce un bel duello comunicativo con Eni che, tra l’altro, fa presente come sarebbe stato importante che in studio a Report ci fosse un rappresentante della società energetica quotata in Borsa.

‘@eni Sono anni che vi invitiamo, non avete mai accettato. Di cosa avete paura? I programmi di inchiesta non sono talk show. Milena Gabanelli’, replica però la giornalista e conduttrice per un duello social-televisivo che in certi momenti assume toni aspri come ad esempio quando dall’account Twitter di Eni la società del cane a sei zampe fa ‘retweet’ ai cinguettii di chi sta vedendo report ma ritiene il tema trattato poco coinvolgente. ‘Comunque la pensiate, un bel dibattito’. Ha invece commentato così il botta e risposta, tra Report ed Eni, Gianni Riotta.

Rispondi o Commenta