Le pagelle online delle scuole: ogni istituto si mette i voti con autovalutazione

La scuola italiana si è finalmente messa in chiaro attraverso i Rav che sono i Rapporti di autovalutazione, e che sono stati pubblicati online. E’ infatti entrata in vigore l’autovalutazione con la conseguenza che, trattandosi di un giudizio che le scuole danno a se stesse, la maggioranza degli istituti si è comunque auto-guadagnata la promozione con un giudizio pari quantomeno a ‘sufficiente‘.

I Rav sono comunque importanti e non vanno sottovalutati in quanto, rigorosamente a portata di click, sono presenti tanti dati relativi alla didattica nelle scuole, dai risultati delle prove Invalsi alle caratteristiche del corpo insegnante e passando per le informazioni dettagliate sull’organizzazione delle attività, esiti degli scrutini e degli esami di Stato, caratteristiche del dirigente scolastico, nonché informazioni sulla prosecuzione negli studi o nel mondo del lavoro degli studenti che si sono diplomati.

I Rapporti di autovalutazione, inoltre, mostrano pure, istituto per istituto, quelli che sono stati nell’arco di un intero anno scolastico i punti di forza e quelli di debolezza a fronte della fissazione di obiettivi di miglioramento che sono ben precisi.

‘In un anno è stato fatto un lavoro enorme, che mette nelle mani di dirigenti, docenti, cittadini e genitori importanti elementi di analisi del sistema di istruzione‘. Questo è quanto, tra l’altro, ha dichiarato con soddisfazione Stefania Giannini, il ministro dell’Istruzione, aggiungendo che ‘le scuole hanno dato prova di grande maturità e responsabilità mettendo in trasparenza i propri dati’, e che ‘siamo di fronte ad uno strumento potente che ci porta all’avanguardia in Europa‘.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.