Lecce, tentanto il colpo all’Unicredit trascinando il bancomat con l’auto

Incredibile quanto accaduto a Lecce dove alcuni malviventi hanno studiato un piano nei minimi dettagli per fare un colpo alla Banca Unicredit, peccato che tale colpo sia sfumato per una casualità apparentemente molto banale, o meglio non dipendente dalla loro volontà.

I malfattori avevano pensato davvero a tutto tranne alla possibilità di poter incontrare sul loro tragitto una volante della Polizia; ebbene si gli agenti si trovavano a passare per caso per Viale Calasso e non hanno potuto non notare un’auto di colore scuro, ferma al centro della strada e poco distanti due persone nei pressi della Banca che armeggiavano con il Bancomat.

I poliziotti, insospettiti, hanno deciso di fare inversione di marcia e recarsi sul luogo imboccando la via Carluccio, a quel punto i malfattori hanno capito tutto e si sono fiondati all’interno dell’auto dove li aspettava un terzo complice e si sono dati alla fuga in direzione cimitero. Si è così verificato un vero e proprio inseguimento tra le due auto; sembra che durante la corsa, dalla parte posteriore del mezzo utilizzato dai ladri siano fuoruscite le scintille, visto che praticamente l’auto trascinava il bancomat sottratto alla Banca Unicredit.

 A causa della fuoriuscita di queste scintille, i malfattori hanno tentato di recidere la fune che teneva lo sportello bancomat attaccato all’auto, forse un’Audi, riuscendo dopo qualche minuti nell’intento e aumentando la velocità che gli ha permesso di far perdere le proprie trecce. Durante la corsa, i ladri hanno anche travolto un segnale stradale e proprio dopo quest’urto parte del bancomat si è rotto e proprio questi numerosi pezzi di lamiera e frammenti metallici sparsi sulla strada hanno forato le gomme dell’auto della polizia che non hanno potuto continuare l’inseguimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.