Lecco, bambini intossicati a scuola da tranquillanti scambiati per caramelle

A Monte Marenzo, un piccolo centro nella provincia di Lecco i bambini della prima elementare della scuola del paese sono rimasti intossicati sall’assunzione di pillole tranquillanti, arrivate in classe per errore, forse portate da una compagna che le aveva scambiate per dolcetti.

I bambini per gioco si sono passati le capsule e le hanno ingerite con effetti quasi immediati che hanno fatto prendere un bello spavento alle maestre e al personale scolastico; il numero esatto di pillole arrivate nelle mani dei bimbi non è stato accertato, in ogni caso la forma di intossicazione che ha colpito tutta la classe non è di forma grave; le capsule a base di benziodiazepina avrebbero provocato nei piccoli un’improvvisa sonnolenza e una sorta di allucinazioni.

L’allarme è subito scattato e sul posto sono arrivate un’automedica dell’ospedale di Lecco e diverse ambulanze per far fronte al numero di alunni intossicati; alcuni dei bambini dopo essere stati visitati a scuola, sono stati in seguito accompagnati in ospedale per ulteriori accertamenti. Cinque bimbi sono stati trasportati al pronto soccorso di Merate e quattro a quello Lecco. la situazione pare sotto controllo senza consegunze.

Nel conservare in casa i medicinali, bisogna porre la massima attenzione a dove vengono riposti se vi sono presenti nell’abitazione bambini piccoli che non comprendono la pericolosità dei medesimi; i farmaci vanno tenuti chiusi a chiave in mobili o contenitori dotati di chiusura sicura; non vanno lasciati incustoditi in giro per casa nè lasciati dentro borse o borsette raggiungibili dai più piccoli; una manciata di compresse può costare la vita a vostro fgilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.