Legalizzazione marijuana a scopo ricreativo negli Usa: elettori Ohio bocciano la proposta

Niente marijuana a scopo ricreativo negli Usa, ed in particolare nello Stato dell’Ohio, ovverosia in quello che viene considerato il cuore dell’America, dove si è andati al voto, e dove ha vinto il partito del ‘No’. In accordo con i dati che sono stati forniti dalle autorità dello Stato dell’Ohio, la proposta di legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo è stata bocciata dal 65% degli aventi diritto rispetto al 35% che era favorevole.

Prevale così nell’Ohio la contrarietà alla legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo che, secondo gli oppositori, non avrebbe fatto altro che creare una sorta di ‘cartello’ della cannabis. Detto questo, sono comunque ben cinque attualmente gli Stati americani dove i cittadini possono consumare marijuana a scopo ricreativo senza essere perseguiti dalla legge. Trattasi, nello specifico, degli Stati del Colorado, Washington, Alaska, Oregon e Washington DC.

L’Ohio è così il primo Stato Usa a dire no alla marijuana a scopo ricreativo. Nel caso di voto favorevole, invece, i cittadini maggiorenni dello Stato Usa, ma di età comunque pari ad almeno 21 anni, avrebbero potuto usare, acquistare oppure coltivare marijuana entro un certo limite.

In accordo con quanto riportato da IlGiornale.it, con la vittoria del ‘Sì’, e quindi con la legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo nello Stato Ohio, una rete imprenditoriale d’elite sarebbe stata pronta, con il cash in mano, ad accaparrarsi le rivendite di marijuana rilevandole. Ed in questo modo il controllo del mercato della cannabis, di norma in mano agli attivisti, sarebbe passato sotto il controllo delle corporation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.