Legge di Stabilità, approvato emendamento sanatoria per le spiagge

A seguito di un ricorso al Tar arriva la sanatoria con maxi condono per le spiagge.L’emendamento è stato presentato in commissione bilancio del Senato da Ncd e firmato anche da Forza Italia, i senatori Bruno Mancuso e Marcello Gualdani i quali hanno chiesto di allungare di due anni la sanatoria sugli stabilimenti balneari facendovi rientrare anche i provvedimenti fino al 30 novembre 2015.L’emendamento presentato nella giornata di ieri riguarda l’articolo 27 e propone di sospendere gli “eventuali procedimenti amministrativi e i relativi effetti avviati dalle amministrazioni competenti a seguito del mancato versamento del canone”.

Nel caso in cui dovesse arrivare il voto positivo, ci sarebbe l’ok per il blocco delle sospensioni, le revoche o decadenze delle concessioni demaniali marittime fino al 31 dicembre 2016.Sostanzialmente la proposta di Ap è di allungare di due anni la sanatoria prevista dalla legge di Stabilità. “Fino al 31 dicembre 2016 sono sospesi gli eventuali procedimenti amministrativi e i relativi effetti, avviati dalle amministrazioni competenti, concernenti il rilascio, la sospensione la revoca o la decadenza della concessione demaniale marittima derivanti dal mancato versamento del canone, nonche’ i procedimenti amministrativi finalizzati alla devoluzione delle opere non amovibili”, questo quanto si legge nel testo dell’emendamento.

L’emendamento presentato dal senatore Bruno Mancuso riguarda un nucleo ristrettissimo di stabilimenti balneari, circa 200 soggetti sull’orlo del fallimento, i cosiddetti ‘pertinenziali incamerati’, piccolissime imprese che con la legge finanziaria Prodi del 2006 si sono viste aumentare i canoni a centinaia di migliaia di euro l’anno, che con gli arretrati sono arrivati a milioni di euro”, dichiara il vice capogruppo di Area popolare alla Camera, Sergio Pizzolante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.