Legge di Stabilità: autovelox e tutor per multe e sanzioni ad auto senza assicurazione e revisione

Un emendamento al Ddl Stabilità, che è stato già approvato in commissione Bilancio della Camera dei Deputati, apporta modifiche al Codice della Strada con l’obiettivo di rilevare e sanzionare le violazioni in materia di Rc auto e di revisione dei veicoli attraverso l’utilizzo della tecnologia ed in particolare dei Tutor e degli autovelox.

Le verifiche sui cosiddetti furbetti dell’Rc auto, ed anche su chi ha auto che non possono circolare in quanto il periodo di revisione è scaduto, saranno quindi non solo più serrate, ma anche automatiche con conseguenti vantaggi per la collettività in materia di sicurezza stradale.

Inoltre, ci saranno vantaggi anche per quel che riguarda l’operato della polizia che potrà lasciare ai sistemi elettronici il controllo di velocità, ed i controlli su revisione ed Rc auto, per occuparsi invece del presidio e del controllo del territorio contro la droga e contro l’abuso di alcol attraverso l’alcol test.

L’emendamento al Ddl Stabilità già approvato in commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha come primo firmatario un esponente del Partito Democratico, Sergio Boccadutri, per quello che è un provvedimento chiave nel contrasto a chi guida senza assicurazione visto che sono circa 4 milioni i veicoli che circolano sulle strade di tutta Italia senza copertura obbligatoria ai fini della responsabilità civile. Inoltre, con i tutor e l’autovelox come ‘guardiani’ su revisioni e su Rc auto, finalmente l’Italia si mette al passo con i principali Paesi europei dove già si fa largo uso di queste tecnologie di rilevamento e controllo a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.