Legge di stabilità 2016, arriva il si per il pagamento con il bancomat anche per piccoli importi, salta la tassa sugli yacht

0

E’ arrivato il via libera da parte della commissione Bilancio della Camera alla legge di Stabilità, dopo ben 37 ore. Grandi novità sono all’orizzonte, grazie ad emendamento alla Legge di Stabilità firmato dal deputato del Pd Tiziano Arlotti, riformulato ed approvato in commissione Bilancio alla Camera. Sulla base di questo emendamento sostanzialmente scompare la supertassa su yacht ed imbarcazioni di lusso, introdotta dal Governo Monti nel lontano 2011.

Ma le novità non finiscono qui, perchè è arrivato l’ok anche per l’uso del bancomat o della carta di credito in generale per acquisti di poco importo, come prendere un caffè o acquistare un giornale.

Si tratta di una correzione alla manovra che ottenuto il via libera; prevista inoltre l’applicazione del regolamento Ue licenziato a Bruxelles nei giorni scorsi, entro il primo febbraio per abbassare le commissioni dei pagamenti sotto i cinque euro. A partire dal mese di luglio 2016, dunque, si potrà pagare anche il parchimetro sulle strisce blu con il bancomat e con le carte di credito.

Le novità non finiscono qui, visto che il testo prevede anche altre micromisure, come il passaggio ad 1 milioni di euro l’anno il finanziamento per il Cai; dovrebbero inoltre arrivare circa 70mila euro l’anno per tre anni sia per il Museo della civiltà istriaco-fiumano-dalmata di Trieste e per l’Archivio museo storico di Fiume.Altre misure invece sembrano interessino determinate aree territoriali come il Friuli Venezia Giulia, per interventi per rivolti alla minoranza slovena.Sostanzialmente dunque la legge di stabilità è rimasta intatta nella sua interezza ma è stata appesantita da tantissime micro-norme settoriali o specifiche per singoli territori.

Sicurezza : Bonus da 80 euro al mese per le forze dell’ordine, per un totale di 960 euro nel 2016. Le risorse vengono distribuite su diversi fronti: istituito un fondo di 250 milioni, presso il ministero della Difesa, per sostenere interventi straordinari per la sicurezza; 16 milioni vanno al finanziamento dell’Istituto nazionale di fisica nucleare e per i piccoli satelliti; mentre 500 milioni vanno al fondo per l’attuazione del programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie.

Cultura: Card di 500 euro per i giovani, da utilizzare nel 2016 per teatri, cinema e libri. I contribuenti potranno destinare il due per mille dal reddito a un’associazione culturale. Dal 2016 gli studenti di conservatori avranno un bonus di 1.000 euro per l’acquisto di strumenti musicali.

Deficit: Per coprire le spese del pacchetto sicurezza-cultura è previsto l’aumento dell’indebitamento al 2,4% del pil. Le misure previste hanno effetti complessivi di maggiore spesa nel 2016 sul saldo netto da finanziare pari a circa 2,6 miliardi e pari a circa 3,1 miliardi sui saldi di fabbisogno e di indebitamento netto.

Pensioni: Si anticipa al 2016 l’incremento della no tax area per i pensionati. In particolare, per gli over 75, l’esenzione fiscale sale a 8.000 euro. Vengono inoltre sterilizzati i possibili effetti della deflazione sull’adeguamento delle pensioni al costo della vita, chiarendo che gli assegni non saranno comunque ridotti. E non saranno applicati i conguagli della perequazione relativi al 2014, evitando così effetti negativi sulle pensioni più basse.

Casa in leasing: Le banche potranno finanziare l’acquisto o la realizzazione dell’abitazione principale, che alla fine del pagamento potrà essere riscattata o lasciata all’istituto di credito.

730 precompilato : Chi ha sbagliato il 730 precompilato non sarà punito. La sanatoria interessa esclusivamente gli errori contenuti nella dichiarazione dei redditi 2015.

Bancomat: Dal primo luglio 2016 si potrà pagare anche il parchimetro sulle strisce blu con bancomat e carte di credito. Esteso l’obbligo di accettare pagamenti elettronici anche ai micro-importi, salvo nei casi di «oggettiva impossibilità tecnica».

Rispondi o Commenta